Notizie dal Forte! FESTIVAL - Civitavecchia. Musica e non solo.

Storie di Note #2: da Mameli a Vasco con Maurizio Becker!

Storie di Note ritorna al Granari Spazio Off! Domenica 20 novembre Maurizio Becker racconterà le 150 canzoni che hanno unito gli italiani, col supporto di musica dal vivo e su disco e interludi recitati…

Locandina-724x1024.jpeg
Per prenotare i vostri biglietti per l’evento, cliccate sulla locandina oppure QUI!

Storie di Note #2 – Da Mameli a Vasco: DOMENICA 20 NOVEMBRE 2022 ALLE ORE 19:00 al Granari Spazio Off!

DA MAMELI A VASCO è il secondo appuntamento di STORIE DI NOTE (NOTE PER STORIE), una serie di incontri dove la musica dal vivo si intreccia ai racconti: anche stavolta l’evento sarà a ingresso libero con contributo associativo (10 €+ 2€ di tesseramento Granari Spazio Off)
———————-

DA MAMELI A VASCO è il secondo dei tre appuntamenti del 2022 della serie STORIE DI NOTE, tutti ospitati nel bellissimo teatro Granari Spazio Off, e vede sul palco un amico di lunga data di FORTE! Festival, Maurizio Becker (caporedattore della rivista Classic Rock, e tra le firme più prestigiose della nostra editoria musicale), che prendendo spunto dal volume “Da Mameli a Vasco, 150 canzoni che hanno unito gli italiani” (Coniglio Editore) racconterà la storia del nostro pop, col supporto di dischi, musica dal vivo e… un po’ di teatro!

Sul palco con Maurizio Becker saliranno la nostra FF! Mystery Band e l’attrice Federica Mola della compagnia teatrale L’Arco: le parole e la musica percorreranno la lunga strada tra l’inno di Mameli e il cantautorato di oggi, passando per composizioni immortali come Funiculì Funiculà e Quello che le donne non dicono, La partita di pallone e La canzone del sole, Con le mani e Maramao perché sei morto… e la finiamo qua, perché nel libro le canzoni sono 150, e non ci basta lo spazio!

Anche stavolta, l’evento sarà a ingresso libero con contributo associativo (10 €+ 2€ di tesseramento obbligatorio)
Prenotazioni attive su BILLETTO

9368239E-5EB7-4168-B827-C935DB8809D3.jpeg


IL LIBRO“Da Mameli a Vasco – 150 canzoni che hanno unito gli italiani” (Coniglio Editore) descrive centocinquanta canzoni per raccontare l’Italia unita. Pochissime, eppure allo stesso tempo sufficienti a parlare a nome di tutte le altre e a raccontare l’evoluzione di un costume, di un’attitudine, di quella che nel mondo è percepita come la italian way of life. E persino a rivelare qualcosa di quel piccolo mistero che è l’anima di un popolo. 150 canzoni che hanno unito gli italiani, scelte e raccontate da: Massimo Baldino, Maurizio Becker, Christian Calabrese, Giorgio Calabrese, Annunziato Cangemi, Piergiuseppe Caporale, Luciano Ceri, Fausto Cigliano, Giorgio Conte, Enrico De Angelis, Francesco Donadio, Valentina Farinaccio, Emilio Gentile, Enzo Giannelli, Anna Graziani, Carmelo e Michelangelo La Bionda, Mimmo Liguoro, Melisanda Massei Autunnali, Guido Michelone, Michele Moramarco, Michele Neri, Giuseppe Panella, Timisoara Pinto, Giuseppe Pollicelli, Antonio Sciotti, Franco Settimo, Emilio Targia, Stefano Torossi, Gustavo Verde, Vito Vita, Franco Zanetti. 

GLI ARTISTI SUL PALCOMaurizio Becker è il caporedattore delle riviste musicali CLASSIC ROCK e VINILE, due delle più importanti testate italiane di settore. Ha lavorato per la RAI in radio e tv (Stereonotte, Il Cammello di Radio 2, Prima del Giorno, Radio1 Serata Jazz, La notte della Repubblica, TG1 Sette, Aboccaperta), compilato raccolte discografiche (per DeAgostini e Fabbri), collaborato con riviste specializzate (Ciao 2001, Il Mucchio Selvaggio, Music, Fare Musica). Fra i suoi libri, La canzone napoletana (1999), C’era una volta la RCA – Conversazioni con Lilli Greco (2007, Premio SIAE come miglior saggio sulla musica italiana), Quanto mi dai per Endrigo? (2008), Da Mameli a Vasco (2011) e The Beatles in Italy (2012, con Franco Brizi). Dal 2008 al 2011 ha diretto il bimestrale Musica Leggera. La FF! Mystery Band è la “resident band” di FORTE! Festival, che in questa occasione riunisce tre delle voci della scena locale (Veronica Marchese, Alberto Burattini e Francesco Di Iorio), col percussionista Francesco Pizzabiocca e degli ospiti talmente a sorpresa, che al momento non li sappiamo neanche noi! Federica Mola ha una personalità eclettica e straordinariamente camaleontica. Nasce a Civitavecchia, il 30 maggio del 1991, e subito dopo aver imparato a camminare inizia un percorso tra alcune discipline sportive amatoriali finalizzate al movimento corporeo completo, quali ginnastica artistica, danza classica, danza moderna, danza contemporanea, danza hip hop e, attualmente, Lindy Hop, Swing, Jazzy e Charleston.
La sua principale passione, ovvero il Teatro, lo incontra già dalle scuole elementari, per poi proseguire in ambito scolastico con la messa in scena di spettacoli di vario genere (Drammatico, Comico, Musical) . Nel 2006 entra attraverso una selezione nella Scuola delle Arti di Pino Quartullo di Civitavecchia fino a percorso concluso con rilascio di attestato. Dal 2009 inizia un percorso formativo di improvvisazione teatrale presso la Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale Vicolo Cechov di Civitavecchia ricco di lezioni con diversi docenti provenienti da tutta Italia e workshops di approfondimento con docenti internazionali. Non ha mai smesso di portare in scena spettacoli teatrali di testo e di improvvisazione e dal 2016 insegna teatro di testo ai bambini presso il Teatro Granari Spazio Off di Civitavecchia, dopo un’esperienza di insegnamento di improvvisazione teatrale, nel dopo scuola, ai bambini dell’Istituto Santa Sofia delle suore salesiane di Civitavecchia, e dopo workshop per formatori con docenti di Roma. Dal 2015 è allieva di canto pop e musical presso la Scuola di Musica di Allumiere, corso tenuto dal Maestro Vocal Coach Adriano Scappini. Dal 2017 al 2021 ha studiato violino presso la medesima Scuola di Musica, corso tenuto dalla Maestra Flavia Morra. Plurima esperienza nel campo dell’animazione per feste ed eventi, artista di strada nei festival artistici, scrittrice di testi teatrali per bambini, autodidatta nel suonare l’ukulele e… Tanta voglia di imparare ancora.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail viene utilizzato solo per inviarti la nostra newsletter e le informazioni sulle attività di Forte! Festival. Puoi sempre utilizzare il link di cancellazione incluso nella newsletter.