Omaggio a Disfunzioni Musicali (26 giugno, via Monte Grappa)

Il negozio romano Disfunzioni Musicali è stato per decenni il punto d’incontro dove tutti gli appassionati – punk, metallari, new romantics, goth, mods… – trovavano i propri dischi e i propri simili. Disfunzioni è stato anche la nostra casa: e quindi, gli rendiamo omaggio raccontando la sua storia con Dario Calfapietra di RadioDario, e donando un’opera d’arte di Liam Becher alla città.

DISFUNZIONI MUSICALI 1981 – 2007: Una storia di musica, cuore e passioni.

Disfunzioni Musicali è stato per molti di noi appassionati di FORTE! Festival una specie di terra promessa: IL negozio di dischi dove trovavamo tutto, il posto dove passare an evening of fun in the metropolis of your dreams, come cantavano i Wire. È lì che ci siamo persi, la prima volta che ci siamo entrati e siamo stati shockati da tanta abbondanza compressa nella stanzetta della prima sede in via dei Falisci, uscendo senza una lira in tasca (nel 1982 l’euro non era nemmeno un sogno), e con buste piene di dischi di cui ancora oggi ricordiamo i titoli – Al volo, Rangoon Patrol, Beast… Ed è lì che siamo andati a festeggiare la maturità, a passare il tempo prima di andare allo stadio o a qualche concerto, a immergerci tra gli scaffali cercando – e trovando! – qualsiasi oscuro vinile menzionato tra le righe di qualche articolo di Rockerilla. E chiaramente, è lì che abbiamo lasciato borse di studio e stipendi crescendo… specialmente quelli rimasti a vivere e lavorare in zona San Lorenzo.

Disfunzioni Musicali è stato molto più di un negozio di dischi, un vero punto d’incontro nel quartiere San Lorenzo per tutti gli appassionati di musica che lì avevano la possibilità di trovare i dischi rari oltre che poter fare il cambio usato, portare indietro dei dischi per ottenere un buono acquisto e prenderne così di nuovi. Era anche il posto dove chi per strada veniva guardato male perché vestito “strano” e coi capelli lunghi lì trovava i suoi simili (punk, metallari, new romantics, goth, mods…) sentendosi quindi a suo agio.

Dario Calfapietra di RadioDario ha realizzato un documentario pubblicato su YouTube (disponibile ora anche in DVD, in una versione arricchita da foto e disegni inediti, e da 11 minuti di video extra!), intervistando quattro persone che in quel posto hanno lavorato per svariati anni come commessi, insieme ad altre che hanno direttamente collaborato con Disfunzioni e le sue varie etichette e sigle, in quanto giornalisti musicali, musicisti o DJ radiofonici, e che hanno condiviso i loro ricordi raccontando storie ed aneddoti di quello che é stato uno dei negozi più importanti di Roma e d’Italia.

Dario sarà ospite di Forte! Festival, per raccontare le storie di Disfunzioni Musicali e chiacchierare col nostro pubblico, secondo il modello di incontro informale che conoscete già bene: al solito, a fare da sottofondo all’evento ci sarà il nostro DJ set, stavolta più interattivo del solito, perché oltre a poter fare domande, avrete la possibilità di partecipare portando i dischi acquistati da Disfunzioni, raccontando le vostre storie.

Per noi, l’evento avrà anche un altro significato: Dario presenzierà all’inaugurazione dell’opera che lo street artist Liam Becher ha realizzato durante il festival 2022, un pannello che riproduce la leggendaria immagine del negozio, che verrà donato da FORTE! Festival alla città, per essere collocato in via Monte Grappa, la nostra piazza dei concerti.

Musica, chiacchiere e arte, e tutto di qualità, realizzato al solito col supporto degli amici di Mood, ReCycle e Il Cantuccio: e ancora una volta, a ingresso libero. Come potete mancare?

Vi aspettiamo domenica 26 giugno dalle 19 in via Monte Grappa (Civitavecchia).

E mi raccomando: portate i vostri dischi e le vostre storie di Disfunzioni Musicali con voi!!!

Liam Becher realizza l’omaggio a Disfunzioni Musicali (Foto di Roberta Barletta)

LIAM BECHER E L’OMAGGIO A DISFUNZIONI MUSICALI

Il ventisettenne artista italo-tedesco Liam Becher è attivo da tempo nella realizzazione di opere che stanno cambiando il volto delle piazze del centro storico di Civitavecchia, dove si svolge il FORTE! Festival 2022: le serrande dipinte in via Monte Grappa e piazza Saffi, così come i quadri inseriti in altri angoli del quartiere, sono sicuramente tra le realizzazioni-simbolo della recente riqualificazione della zona promossa dal Centro del Buongusto. Nelle opere di Liam c’è tanta musica: e quindi è stato naturale proporgli di lasciare una traccia insieme durante questo festival.

Il progetto condiviso con Liam ha preso le mosse dal recente documentario di RadioDario che presenteremo in questo evento, dedicato al leggendario negozio di dischi romano Disfunzioni Musicali, punto di riferimento per decenni di tanti degli appassionati che animano FORTE! Festival: quando si compravano ancora i dischi, il dipinto sulla serranda di Disfunzioni era una specie di porta verso la terra promessa, uno spazio pieno di scaffali dove avremmo trovato qualsiasi improbabile pubblicazione ci fosse venuta in mente dalla lettura delle riviste musicali… e un bancone sul quale avremmo lasciato inevitabilmente il grosso delle banconote che avevamo portato con noi!

E allora, visto che di solito parliamo di riviste e dischi, perché non mettere nel nostro quartiere anche un’immagine che ci ricordi il nostro negozio dei sogni? Liam Becher ha accettato la sfida, e durante la prima giornata del festival ha dipinto una tavola ispirata a questa opera: una performance di street art assolutamente in tema con il festival!

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail viene utilizzato solo per inviarti la nostra newsletter e le informazioni sulle attività di Forte! Festival. Puoi sempre utilizzare il link di cancellazione incluso nella newsletter.